Sei un fanatico del controllo?

Vorresti trattenerti ma non riesci a smettere di controllare ogni cosa?

Molte persone che entrano nel mio studio con depressione, ansia e problemi legati allo stress hanno una cosa in comune, spendono molto tempo concentrandosi su cose che non possono controllare. Si preoccupano di ciò che gli altri, pensano o perdono tempo, cercando di convincere i loro partner a cambiare. Non riuscendo a far cambiare gli altri, si sentono inefficaci, sperimentando sensazioni di malessere e frustrazione, perché investono la loro energia nei luoghi sbagliati. Anziché controllare le proprie emozioni, cercano sempre di controllare l'ambiente e le persone.

Qui ci sono cinque segni tipici della persona che investe troppo tempo, energia mentale e sforzo fisico in cose su cui non ha alcun controllo:

1. Non sono buoni giocatori di squadra.
Unirsi ad un gruppo significa che abbandonare un certo controllo. Dopo tutto, non puoi orchestrare tutto ciò che accade quando sei responsabile del 10% del risultato. Tanti i fan del controllo assoluto su tutto, preferiscono essere singoli giocatori che fare parte di una squadra. E quando devono far parte di una squadra, cercano rapidamente di dettare il comportamento di tutti.

2. Credono di essere al 100% responsabile del loro successo.
I fanatici del controllo credono che tramite sforzo e abilità possono realizzare qualsiasi cosa. Spesso dicono cose come "il fallimento non è un'opzione", e sono troppo critici verso se stessi quando le cose non vanno come previsto. Essi considerano gli errori come segni di pigrizia o stupidità e pensano che tutti dovrebbero avere successo, indipendentemente dalle circostanze.

3. Investono molto tempo nel tentativo di convincere altre persone a cambiare.
La maggior parte dei fanatici del controllo credono di sapere che cosa è bene per gli altri e che cercano di convincere altre persone a fare le cose in modo diverso.

4. Spendono tante energie cercando di impedire che le cose cattive avvengano.
Piuttosto che prepararsi per la tempesta, i fanatici del controllo cercano di impedire che la tempesta arrivi, anche quando non possono fare niente per controllarla. Spesso perdono molto tempo e energie sperando che le cose cattive non accadano perché dubitano della loro capacità di affrontare le difficoltà.

5. Non delegano le cose da fare ad altri.
Un fanatico del controllo crede fermamente che è preferibile fare le cose da soli. Rifiutano di delegare i compiti ad altri perché sono convinti che alla fine dovranno risolvere gli errori che qualcun altro ha fatto.

Come rinunciare, allora, a tutto questo controllo? Le conseguenze del controllo manifestato in questo modo, vanno dalla costante irritabilità a una rabbia incontrollabile; inoltre, causa danni alla salute mentale, e fa sprecare tempo e energia.
Piuttosto che controllare tutto intorno a se, è opportuno che il fanatico del controllo costruisca e sviluppi fiducia nelle proprie capacità di affrontare il disagio, accettando che non tutte le cose vanno come previsto. Con uno sforzo adeguato, il fanatico del controllo può riprendere il controllo su di se e questo può aiutarlo a guadagnare la pace interiore che sta cercando di ottenere cercando di controllare il proprio ambiente.

Ultimi articoli pubblicati

Le persone spesso usano i termini preoccupazione e ansia in modo intercambiabile, in realtà sono stati psicologici totalmente diversi. Sebbene entrambi siano associati a un generale senso di...
Quando pensi all’immagine stereotipata di psicologo, la maggior parte delle volte appresa dai film, è quello il tipo di psicologo che devi evitare.  Noi che svolgiamo questo mestiere, siamo un po’ ...
Perché curare l’ansia?
17 Ottobre 2017
L’ansia è quella condizione di malessere caratterizzata da un insieme di reazioni fisiche e mentali che compromettono la vita quotidiana di colui che ne soffre. Il soggetto con ansia si percepisce...
Quando si pensa all'intimità, ciò che può immediatamente venire in mente è l'attrazione fisica e il contatto. E questa è una componente enorme di ciò che significa essere intimi. L'intimità è...
I miti comuni e le idee sbagliate. Ecco alcuni luoghi comuni associati alla depressione:1. La depressione è più che tristezza.2. La depressione non è debolezza.3. Gli antidepressivi non ti...