Tre importanti verità sulla depressione

I miti comuni e le idee sbagliate.

Ecco alcuni luoghi comuni associati alla depressione:
1. La depressione è più che tristezza.
2. La depressione non è debolezza.
3. Gli antidepressivi non ti "trasformano in un zombie".

1. La depressione è più che tristezza.
Ognuno sperimenta periodi di tristezza o dolore durante la vita, ma non tutti sperimentano un episodio depressivo clinico. La depressione supera la tristezza, è una malattia pervasiva del cervello, che colpisce ogni aspetto della vita. In alcuni casi può essere una malattia debilitante, ed è come causa primaria di suicidio. La persona depressa ha difficoltà a fare anche le cose più semplici come fare la doccia. Spesso la propria visione di sé diventa così distorta che possono vedere il mondo e tutte le persone attorno a sé, come avversari. Possono conoscere razionalmente che sono amati e che il mondo non è "contro" loro, tuttavia, prevalgono sentimenti di colpa inspiegabile, impotenza e profonda disperazione.

2. La depressione non è debolezza.
La depressione non ha assolutamente nulla a che fare con la forza o il carattere. È una combinazione di fattori genetici, biologici, ambientali e psicologici che vanno oltre l'umore. Se qualcuno ha avuto un problema cardiaco, non gli viene detto: "Basta pensare positivo per evitare che l'aneurisma successivo!"

3. Gli antidepressivi non ti "trasformano in un zombie".
Gli antidepressivi non intontiscono le persone. Come la maggior parte dei farmaci, alcuni antidepressivi hanno degli effetti collaterali ed è necessario trovare il farmaco adatto per la singola persona. Con i progressi tecnologici, sono stati sviluppati nuovi farmaci efficaci, molti con minimi effetti collaterali. A seconda della gravità dei sintomi, specialmente nel caso di rischio di suicidio, il farmaco può essere un salvavita. Quindi, prima di dire a qualcuno di non prendere farmaci, bisogna rendersi conto di mettere la vita di quella persona a rischio.

Questi sono solo alcuni esempi dei miti e luoghi comuni riguardanti la malattia mentale e la depressione in particolare.
Cosa possiamo fare per superare le false credenze sulla depressione e sulle malattie mentali?
Semplicemente diventando più responsabili di ciò che diciamo e comunichiamo, imparando i fatti, educando noi stessi e gli altri, stiamo prendendo le misure necessarie per cambiare il modo in cui la malattia mentale viene vista e trattata in questo paese. Ancora una volta, è necessario sottolineare che la depressione non discrimina e non influenza chi ci sta vicino, inclusi quelli che amiamo. È necessario diffondere informazioni chiare e veritiere affinché lo stigma e la discriminazione che circondano la depressione e le malattie mentali vengano superati una volta per tutte.

Ultimi articoli pubblicati

Perché curare l’ansia?
17 Ottobre 2017
L’ansia è quella condizione di malessere caratterizzata da un insieme di reazioni fisiche e mentali che compromettono la vita quotidiana di colui che ne soffre. Il soggetto con ansia si percepisce...
Quando si pensa all'intimità, ciò che può immediatamente venire in mente è l'attrazione fisica e il contatto. E questa è una componente enorme di ciò che significa essere intimi. L'intimità è...
I miti comuni e le idee sbagliate. Ecco alcuni luoghi comuni associati alla depressione:1. La depressione è più che tristezza.2. La depressione non è debolezza.3. Gli antidepressivi non ti...
I più noti effetti dell'insonnia sono: stanchezza, diminuzione della funzione cognitiva, irritabilità e sonnolenza diurna. L'insonnia ti mette a rischio maggiore anche per altri gravi problemi di...
Vorresti trattenerti ma non riesci a smettere di controllare ogni cosa? Molte persone che entrano nel mio studio con depressione, ansia e problemi legati allo stress hanno una cosa in comune,...